PESCA AL SILURO a cura di Mogno Massimo & Marco Simionato.

Questo sito parlerà oltre al mondo della carpa in tutte le sue sfaccettature, anche quello del nostro beneamato SILURO, avrete questa sezione tutta dedicata a lui, da padrone di casa avremo il nostro amico Simionato Marco oramai apprezzato cultore di questa tipica tecnica di pesca a sua maestà…Siluro, con lui troveremo vari amici e personaggi di rilievo sia in campo nazionale, che in quello mondiale, gare, battute di pesca, forum, Link diretti a varie associazioni tra le più grandi d’Italia, parleremo di attrezzature appropriate dato la sua mole, esche preferite, le ore migliori nel pescarlo, come si deve prenderlo per fotografarlo e rimetterlo in libertà. varie.

Il siluro (Silurus glanis L.) è una specie ittica della famiglia dei Siluridi; la sua provenienza è compresa tra l’Europa centrale, a Est del bacino del Reno, parte dell’Europa settentrionale e tutta l’Europa orientale fino all’Asia minore. Nel corso degli anni, a partire dal secolo scorso, questa specie è stata introdotta in vari stati dell’Europa occidentale e meridionale, tra cui Olanda, Belgio, Francia, Inghilterra e più recentemente Spagna e Italia. La sua comparsa in acque libere è divenuta sempre più frequente , a confermare anche l’avvenuta acclimatazione della specie nelle nostre acque. In generale la presenza del siluro, stimata attraverso le catture da parte dei pescatori, è da considerarsi abbondante nel Fiume Po, nei suoi affluenti di sinistra e in altri fiumi della Pianura Padana. Negli ultimi anni il quantitativo pescato soprattutto presso le foci dei fiumi, dove il corso è più lento e le acque sono più profonde, è decisamente incrementato; si considera la specie tuttora in fase di espansione nel corso medio e inferiore del Po, dove ormai rappresenta una componente importante della biomassa ittica, e nei sistemi idrici collegati. Biologia generale della specie Il siluro d’Europa è un pesce di acqua dolce che vive nei fiumi a lento corso, colonizzando anche la zona della foce e spingendosi spesso anche in acque salmastre. La forma è quella tipica dei siluriformi, con la testa grossa e tondeggiante e il corpo allungato e compresso lateralmente nella parte posteriore. La bocca è grande e provvista di numerosi piccoli denti conici. Sulla mascella superiore sono inseriti due lunghi barbigli e altri quattro, più corti, sono inseriti sulla mascella inferiore. La pinna dorsale è piccola e poco sviluppata; è assente la pinna adiposa e la codale è piccola e arrotondata. Le pinne pettorali sono provviste di un robusto raggio spinoso; la pinna anale è lunga e si estende per circa la metà della lunghezza del corpo. Il siluro è di color scuro sul dorso e sul capo, lateralmente presenta una ombreggiatura a chiazze biancastre e il ventre è chiaro. L’occhio è piccolo e giallastro. Generalmente i maschi sono più grandi delle femmine. Si tratta di un vorace predatore, attivo soprattutto di notte, che vive di norma su fondali fangosi. La sua dieta è costituita esclusivamente da piccoli crostacei e invertebrati del fondo nel primo periodo di accrescimento per poi divenire, con l’aumentare delle dimensioni, prevalentemente ittiofaga. L’attività alimentare è maggiore in primavera ed estate, subito dopo la riproduzione; successivamente questa rallenta nel periodo autunnale per poi fermarsi completamente d’inverno. Negli stadi giovanili i siluri hanno un comportamento fortemente gregario mentre gli adulti tendono ad essere solitari. La velocità di crescita è fortemente influenzata dalle caratteristiche degli ambienti in cui vive e alcuni ricercatori riportano perfino l’esistenza nello stesso ambiente di più forme di siluro a diversa crescita. Si tratta comunque di una specie di grossa taglia, in grado di raggiungere dimensioni da considerare eccezionali per specie di acqua dolce, attorno ai 4-5 m di lunghezza per oltre 300 Kg di peso. Per le acque italiane si riporta che la specie raggiunga i 50 cm già al secondo anno di vita ed i 100 cm al quarto-quinto anno. La maturità sessuale viene raggiunta al terzo, quarto anno di vita ad una lunghezza media di 60 cm e la riproduzione avviene solo se la temperatura dell’acqua raggiunge i 20 °C. La deposizione delle uova inizia di norma nel mese di giugno, ma in condizioni di acque più fredde viene posticipata: per alcuni corsi d’acqua dell’Europa settentrionale si riporta che il siluro effettua delle brevi migrazioni verso monte alla ricerca dei siti migliori per la deposizione. Questa avviene in un nido naturale o predisposto dal maschio tra la vegetazione del fondo o le radici sommerse; la femmina depone mediamente 20.000- 30.000 piccole uova adesive per kg di peso; queste rimangono attaccate alle pareti del nido dove vengono accudite dal maschio fino alla schiusa. Questa avviene in tempi relativamente brevi, comunque in funzione della temperatura dell’acqua. Abitudini alimentari Dopo pochi giorni dalla schiusa i piccoli sono in grado di nuotare lentamente iniziando a cibarsi di piccoli invertebrati planctonici; in poco tempo la dieta diventa onnivora, dal momento che nei contenuti stomacali si rinviene anche del materiale vegetale. Il siluro adulto, come già anticipato, ha una dieta prevalentemente ittiofaga ma si ciba pure di piccoli mammiferi roditori e si riporta talvolta la presenza nello stomaco di questo pesce di uccelli acquatici. A partire da una dimensione inferiore ai 30 cm il siluro si alimenta soprattutto di pesci; i dati rilevati da indagini effettuate in acque italiane, indicano chiaramente che si tratta di una specie opportunista. Infatti i pesci presenti nei contenuti gastrici dei siluri rispecchiano abbastanza chiaramente il quadro delle presenze ittiche delle località in cui sono stati catturati. Da questo punto di vista si deve quindi considerare che praticamente tutta la comunità ittica degli ambienti colonizzati dal siluro “soffrirà” della presenza di questa ingombrante specie.

I MIGLIORI SITI ITALIANI DI PESCA AL SILURO

Finalmente è nato un sito dedicato quasi interamente alla pesca del siluro anche per i pescatori della Bassa Veronese. Questo vuol essere innanzitutto un luogo virtuale dove poter trovare, navigando tra i vari articoli , consigli utili e tecniche vincenti per la pesca del simpatico baffone, ma anche un punto d’incontro per gli amanti della buona compagnia e delle battute di pesca in comitiva. L’obiettivo del sito è, infatti, anche quello di creare un gruppo di appassionati che condividano l’amore per la natura (e naturalmente per la pesca) nel pieno rispetto dell’ambiente e soprattutto dei nostri amici pesci.

http://www.pescoiltostolobik.it : Sito sulla pesca al Temolo Russo o Tostolobik.

https://www.pescaonline.org/pesca-al-siluro.html : pesca online, si parla di attrezzature e strategie.

http:/www.grupposiluro.it : Sito dei nostri amici del gruppo siluro italia.

http://digilander.libero.it/silurus_glanis/ : Ben curato sito sul siluro dell’amico Michele Poggi.

http://web.tiscalinet.it/siluro/ : Alcune foto di belle catture di pesce siluro da parte di Emanuele Santoni.

I Migliori Siti Stranieri Di Pesca Al Siluro

http://xvella.free.fr : le più belle foto di siluri da tutto il mondo nel sito di Xavier Vella.

http://www.ebrocatfishing.com/ : Sito in cui chi riuscirà ad entrare scoprirà le sorprese che nasconde.

http://www.lakecaspe.com/ : Sito in spagnolo sulla pesca del siluro a Carpe.

http://www.rodpod.de : Sito in tedesco sulla pesca sul Ural ed Ili Delta, curato dall’amico Filip Slobodan.

http://www.ebrocatfishing.com/ : Sito in cui chi riuscirà ad entrare scoprirà le sorprese che nasconde.

http://www.meervalstudiegroep.com : Ottimo sito in lingua olandese sulla pesca del siluro nel mondo.

http://fish-news.teia.org/som.htm : Sito in cirillico sulla pesca del siluro in Russia.

http://www.wels-camp-am-po.sturmnetz.de : Sito in tedesco sulla pesca del siluro nel Po.

https://antirabsic.wordpress.com/ : Sito antibracconaggio dell’Ungheria.

yyyy http://clansilure.com/ : Sito internet Tedesco.

http://www.wallerforum.com/ : Famosissimo Sito Tedesco club Weller con all’interno un Forum per tenersi sempre informati, delle nostre acque.

tutti i loghi e i marchi appartengono ai leggittmi proprietari ,questo sito è esclusivamente a scopo informativo

Facebook
Twitter
LinkedIn
Instagram
Telegram