IMBOBINARE IL FILO

Molte persone dicono quel filo è una m…!! si spezza, si imparrucca. Il problema non è il filo siete voi che pensate che avvolgere il filo ad un mulinello sia una cavolata. Il problema non esisterebbe se quando si compera un prodotto si leggesse il foglietto delle istituzioni.
Provate a seguire le istruzioni e vedrete che il vostro filo non avrà più problemi. Per non sbagliare mai la bobina la metteremo in verticale passando all’interno un tondino di ferro dentro al foro, perché non tutte le aziende danno una torsione contraria per permetterci di avvolgere la bobina in orizzontale e l’etichetta verso l’alto. Preciso che la trazione che imprimeremo al filo deve essere un po’ tesa, il filo va lanciato con canna e un piombo adatto alle lunghe distanze. Si dovranno eseguire una serie di lanci con una graduale forzatura progressiva via via che si ripeteranno le gettate sempre più lontane, facciamo un esempio:
1) Lancio: 20 metri
2) Lancio: 50 metri
3) Lancio: 80 metri
4) Lancio: 110 metri
5) Lancio: 140 metri

6) 3 lanci a tutta forza. Il rodaggio è fatto.

7) P.S.:Bagnare sempre il filo prima di ogni lancio, Tenere puliti gli anelli della canna e il roller del mulinello non è facoltativo è obbligatorio.


tutti i loghi e i marchi appartengono ai legittimi proprietari ,questo sito è esclusivamente a scopo informativo


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook
Twitter
LinkedIn
Instagram
Telegram